Vai al contenuto

Meditazione di radicamento (Grounding)

“Noi esseri umani siamo come alberi, radicati al suolo con un’estremità, protesi verso il cielo con l’altra, e tanto più possiamo protenderci quanto più forti sono le nostre radici terrene”

[A. Lowen (1910-2008)]

La meditazione di radicamento o grounding è una tecnica body-mind che coniuga la respirazione con l’immaginazione.

Il grounding mira ad aiutare a sentirci “radicati”, cioè in un più diretto contatto col nostro corpo, e a trarre energia da questa consapevolezza. È un esercizio che in modo facile può aiutare a sentirci più vitali.

In realtà è già da un po’ di tempo che penso di voler condividere con Te che leggi questo blog, perché questa meditazione mi ha accompagnata quasi per tutto il periodo della pandemia.

Prima di ogni turno mi ritagliavo del tempo al mattino per poterlo praticare tenendo in mano una pietra  e utilizzando un olio essenziale per facilitare il radicamento.

Spero possa essere utile anche per Te come lo è stato per me 💜

Buona pratica!

Per una versione rapida praticabile ovunque prova a seguire queste istruzioni:

  1. Trova un luogo in cui tu possa trascorrere alcuni minuti senza essere disturbata. 
  2. In piedi, assumi una postura rilassata, chiudi gli occhi, respira in modo lento e regolare. Ascolta il tuo respiro che si fa via via più lento. 
  3. Rivolgi poi la tua attenzione alle gambe e ai tuoi piedi.
  4. Concentrandoti sui piedi focalizza l’attenzione su come la pianta dei piedi aderisce al suolo. Se stai indossando scarpe puoi percepire come la pianta dei tuoi piedi aderisca all’interno della scarpa e di seguito come la suola aderisca al terreno.
  5. Cerca di percepire il peso del tuo corpo sulle gambe e sui piedi fino a terra.
  6. Poi immagina che dai tuoi piedi partano delle radici che scendono nella terra (attraversando il pavimento se sei in una stanza). Percepisci come queste radici ti facciano sentire man mano più saldamente ancorata a terra. 
  7. Durante l’esercizio continua a respirare in modo profondo, lento e regolare.
  8. Immagina che le radici procedano sempre più nel profondo della terra e man mano inizia a percepire anche una sensazione di calore che ti arriva dai piedi e gradualmente sale lungo le gambe.
  9. Concentrati sulla sensazione di essere ancorata solidamente al terreno e sull’energia che ne trai. Respira in modo profondo, lento e regolare.
  10. Quando ti sentirai sufficientemente rilassata e ristorata puoi interrompere l’esercizio e riprendere l’attività.

Ora niente più scuse! La versione rapida puoi praticare anche mentre sei in fila al supermercato/posta etc.! 😉

 

Buon relax!

Beata 💜

 

P.s.: Sapevi che ho raccolto tecniche olistiche rapide, che puoi inserire facilmente nella tua giornata frenetica per sentirti in brevissimo tempo meno ansiosa e stressata, nel mio primo libro?

Si intitola Instant Zen e lo trovi qui:

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *